10-16 giugno 2019

39° Fantafestival

Mostra internazionale del cinema di fantascienza e del fantastico

iscriviti al festival

scegli con quale piattaforma iscriverti

chi siamo

Il Fantafestival nasce nel 1981, erede delle esperienze di alcuni appassionati di cinema fantastico che erano stati parte del risveglio di interesse per il genere registrato nella seconda metà degli anni ’70. In particolare il festival è diretta derivazione delle rassegne nazionali di cinema di fantascienza organizzate per il circuito “Italnoleggio” negli anni ’74-’77 e delle grandi kermesse di cinema fantastico con le quali il Cineclub Tevere di Roma connotò la propria programmazione a partire dal ’75.

Iniziato al cinema Clodio di Roma nell’ottobre del 1981 e poi passato, negli anni, come sede principale al complesso Capranica-Capranichetta, al Barberini, al Quattro Fontane e al Savoy, il festival si è sempre caratterizzato per il taglio popolare, aperto verso il grande pubblico degli appassionati. In alcune occasioni è stato esportato anche in altre grandi città italiane, con contemporanee a Milano, Ravenna, Napoli, Verona e Genova. Grazie alle numerose collaborazioni internazionali nel 1986 è tra i soci fondatori della European Fantastic Film Festivals Federation, fortemente voluta dal Fantafestival e realizzata insieme ai festival di Bruxelles, di Sitges (Spagna) e di Oporto (Portogallo).

staff

Michele De Angelis (direttore artistico)

Regista, produttore e distributore, nato a Roma nel 1965. Laureato in giurisprudenza, lavora come aiuto regista, direttore di produzione, produttore esecutivo e sceneggiatore per Lucio Fulci, Andrea Bianchi, Bernardino Zapponi, Ruggero Deodato, Michele Placido, Bud Spencer, Dario Argento e Lamberto Bava. Dopo il master in Arti Visive presso la UCLA, scrive per «X Files Magazine», «Hustler», «Tank Magazine», «Psycho» e «Video Impulse». Collabora inoltre con festival internazionali quali Sitges, Fantafestival, Malaga, Toronto e Edimburgo. Nel 1999 lancia l’etichetta indipendente Pulp Video, una delle prime ad abbracciare la rivoluzione digitale, e collabora come consulente e produttore di featurette per le edizioni in DVD di Universal, Anchor Bay e Blue Underground. Nel 2001 si unisce ad Alan Young Pictures, con cui edita in DVD classici italiani e internazionali, sviluppando e finanziando inoltre progetti produttivi come Dogville (2003) e Manderlay (2005) di Lars von Trier, La Comunidad (2001) e Crimen perfecto (2004) di Alex de la Iglesia, Giovanna la pazza (2001) e Carmen (2003) di Vincente Aranda. Lavora anche come consulente legale per L’alba dei morti viventi (2004) di Zack Snyder. Nel 2004 fonda la società internazionale NoShame Films, attiva in Italia e negli Stati Uniti, con cui è responsabile per il finanziamento di Tamara (2005) di Jeffrey Rednick e The Plague (2006) di Hal Masonberg, prodotto da Clive Barker. Nel 2006 viene nominato tra i dieci migliori distributori da «New York Times» e «Premiere». Come regista, nel 2003 dirige il documentario In The Jungle: The Making Of Cannibal Holocaust e nel 2012 il cortometraggio Doors, selezionato in 25 festival internazionali. Nel 2017 gira il mediometraggio L’uomo nella macchina da presa, finanziato da Torino Film Commision e Macedonian Film Agency, prossimamente nelle sale italiane e americane.

Simone Starace (direttore artistico)

Ricercatore, programmatore e produttore cinematografico, ha scritto per «Bianco e Nero», «Cabiria», «Immagine», «Alias», «Nocturno» e «Il Ragazzo Selvaggio». Ha curato i volumi Ai poeti non si spara. Vittorio Cottafavi tra cinema e televisione (Cineteca di Bologna, 2010) e Titanus. Cronaca familiare del cinema italiano/Family Diary of Italian Cinema (Cineteca Nazionale, 2014). Ha collaborato con il Festival di Locarno, Il Cinema Ritrovato, la Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro, I Mille Occhi, Ciak Polska, Fuorinorma e Interiora. Ha co-prodotto i film horror Il bosco fuori (2006), Fantasmi (2011) e Black Circle (2018). Dal 2010 opera nel settore home video, curando contenuti speciali e booklet per editori italiani e internazionali, fra cui RHV, Rarovideo e Arrow. Nel 2014 ha fondato Penny Video, società indipendente con cui ha distribuito 30 film.

Alberto Ravaglioli (fondatore e presidente onorario)

Appassionato di cinema da sempre, fin dai tempi dell’università si è attivamente occupato dell’organizzazione di manifestazioni e mostre attinenti al cinema. Successivamente ha indirizzato parte della sua attività professionale alla diffusione del cinema di qualità, creando e dirigendo per parecchi anni -nei primi anni ’70, a Roma – il “Cineclub Tevere”, una delle iniziative più vivaci e di maggior successo nel panorama della cultura cinematografica italiana di quegli anni. Nell’ambito di questa attività scopriva e si appassionava al cinema fantastico, collaborando da prima all’organizzazione di una serie di rassegne itineranti in numerose città italiane (che segnarono il rilancio -intorno al 1975- dell’interesse per il genere), e poi creando nel 1981 il FANTAFESTIVAL, mostra internazionale di cinema fantastico, che ha diretto per trentasette anni.
Alla fine degli anni ’80 ha dato vita ad una delle più fortunate manifestazioni dell’Estate Romana: il CINEPORTO, rassegna estiva di cinema, musica e gastronomia, che ha allietato le serate estive dei romani e dei turisti per oltre vent’anni. Collabora inoltre con il Ministero degli Esteri italiano nella realizzazione di manifestazioni promozionali del cinema italiano soprattutto nei paesi dell’est Europa (Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Polonia, Ungheria, Croazia, Romania, Moldavia, ecc.) ma anche in Sud Africa, con la manifestazione “Window on Italian Cinema” a Johannesburg, Cape Town e Durban.

comitato scientifico

Giacomo Calzoni
Nato a Perugia nel 1984, dove è attivo nell’organizzazione di eventi e rassegne cinematografiche. Collabora con il quotidiano online «Sentieri selvaggi», con «Point Blank» e con il mensile «Cineforum». Dal 2016 è tra i collaboratori di Il Mereghetti. Dizionario dei film. Ha collaborato a volumi sul cinema di Stanley Kubrick e Nicolas Winding Refn. Per goWare & Sentieri selvaggi ha curato gli ebook Dario Argento: l’amore e l’orrore (2013) e True Detective. Vivere e morire a Los Angeles (2016).

Davide Di Giorgio
Giornalista pubblicista, collabora come critico cinematografico con
«Duels» , «Sentieri selvaggi» , «Point Blank, «Lo Spazio Bianco, è redattore di «DVDWeb» e «Il Ragazzo Selvaggio» . Fa parte del Centro Studi Cinematografici e collabora con il Festival del Cinema Europeo di Lecce. Ha contribuito al volume Manga Impact: Il mondo dell’animazione giapponese (Phaidon, 2010) ed è autore dei libri Halloween: Dietro la maschera di Michael Myers (con M. Causo, Le Mani, 2010) e Godzilla il re dei mostri: Il sauro radioattivo di Honda e Tsuburaya (con A. Gigante e G. Lupi, Il Foglio Letterario 2012).

Gary Vanisian
Critico, regista e programmatore, vive a Francoforte. Ha diretto numerosi corti e sta preparando l’esordio nel lungometraggio. Dal 2013 organizza programmi per Filmkollektiv Frankfurt, British Film Institute, Cinémathèque française e l’Arsenal di Berlino. Ha curato i volumi
On Cult Films from Yugoslavia: Karpo Godina Revisited (2015) e Liberty of Cinema – The International (Co-)Productions of Miklós Jancsó (2015).

Sei un regista? Iscriviti subito e cogli l'occasione di partecipare alla 39° edizione del festival

iscriviti al festival

i nostri partner